CARLOS BAUTISTAB

Mexico

Con una laurea in Arti Visive presso il Centro d'Arte Morelos, Carlos Bautista ha specializzato i suoi studi nell'incisione. Ha vinto la borsa di studio FOECA, oltre alla sovvenzione nazionale CONACULTA FONCA in grafica. Ha fatto parte di mostre collettive e individuali negli Stati Uniti, Spagna, Germania, Argentina e in diverse città del Messico. Collabora in diverse gallerie e workshop in tutto il mondo. Nelle sue opere, l'artista crea una combinazione di geometrie, ritratti ed elementi naturali come foglie, piante, alberi e terra.

With a Bachelor in Visual Arts at Morelos Center of Arts, Carlos Bautista specialized his studies in engraving. He won the FOECA scholarship, as well as the national grant CONACULTA FONCA in Graph. He has been part of collective and individual exhibitions in the United States, Spain , Germany, Argentina, and in different cities of Mexico. He collaborates in different venues, galleries and workshops worldwide. In his works, the artist makes a combination of geometry, portraits and natural elements such as leaves, plants, trees and earth.

‚Äč

ELLEN VON WIEGAND

United Kingdom

La grafica londinese Ellen Von Wiegand si ispira alla tradizione della stampa a blocchi giapponese, posizionando solitari nudi femminili in delicata relazione con lo spettatore. La figura nelle stampe di linoleum di Ellen è sempre la sua, anche se non vede le sue immagini come autoritratti, ma piuttosto incarnazioni di stati emozionali dell'essere. Il fatto di mostrare il proprio corpo serve come tentativo di riconciliarsi con i pezzi timidi e paurosi di se stessa. È venuta a vedere il suo processo artistico come una lezione per imparare ad amare questi difetti come strumento di espressione e connessione.

London based printmaker Ellen Von Wiegand takes inspiration from the Japanese block printing tradition, placing solitary female nudes in delicate relationship with the viewer. The figure in Ellen's linocut prints is always her own, although she doesn't see her images as self portraits, but rather embodiments of emotional states of being. The fact of showing her own body serves as an attempt to reconcile with the shy and fearful pieces of herself. She has come to see her artistic process as a lesson in learning to love these flaws as a tool for expression and connection.